Studio Renne & Partners

fiscalità e diritto d’impresa e dei mercati finanziari

Lun02272017

Last updateDom, 26 Feb 2017 11pm

Fiscal Focus

SETTING

PRECOMPILATA AI NASTRI DI PARTENZA: ARRIVANO GLI ONERI

Premessa – Sono state confermare le regole per gli operatori circa l’invio dei dati all’Anagrafe Tributaria. Sono infatti disponibili nella versione definitiva sul sito dell’Agenzia delle Entrate, i provvedimenti con le istruzioni per la trasmissione all’Anagrafe Tributaria, da parte degli operatori… (segue)...

Invio dati spese sanitarie e delega intermediario

Casi e questioni n. 10 - 2017

Scrivo in qualità di direttore sanitario di un laboratorio di analisi regolarmente autorizzato ma non accreditato al Sistema Sanitario Nazionale; ho intenzione di delegare il commercialista che si occupa della nostra contabilità per l’invio dei dati delle spese sanitarie sostenute nel 2016 dai… (segue)...

Accertamenti bancari: necessaria la motivazione

La presunzione nell’ambito degli accertamenti bancari è disciplinata dall’articolo 32 del D.P.R. n.600 del 1973. Il citato articolo, prevede che, sia i versamenti sia i prelevamenti operati sui conti correnti del contribuente vanno imputati a ricavi. Questo in sede di rettifica del reddito di… (segue)...

Invio dati spese sanitarie: proroga al 9 febbraio

Premessa – Con un provvedimento pubblicato sul proprio sito l’Agenzia delle Entrate interviene sui termini entro i quali devono essere inviati i dati delle spese sanitarie al “Sistema Tessera Sanitaria” e su quelli entro i quali il contribuente, che ha sostenuto spese sanitarie nell’anno 2016, può… (segue)...

FiscoOggi

SETTING

Modelli Iva annuale e Iva 74-bis:pubblicate le specifiche tecniche

4 DAYS AGO
Da adottare per la trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate, da parte di contribuenti, curatori fallimentari e commissari liquidatori, dei dati contenuti nelle due dichiarazioni
È dunque il momento di agire: dopo il debutto dei modelli in bozza e la pubblicazione delle loro versioni definitive, ecco in Rete anche le specifiche tecniche, allegate ai rispettivi provvedimenti del 25 gennaio 2017, che definiscono contenuto e caratteristiche dei dati delle dichiarazioni Iva annuale 2017 e Iva 74...

Readmore

Bonus ricerca e sviluppo: le regoleper la corretta verifica del cumulo

4 DAYS AGO
I contributi Ue che finanziano gli stessi progetti non inficiano il credito d’imposta nazionale, purché la loro somma non superi l’ammontare complessivo dei costi ammissibili
Con la risoluzione n. 12 del 25 gennaio 2017, l’Agenzia delle Entrate torna sul tema del cumulo del bonus ricerca e sviluppo con i contributi concessi, per gli stessi investimenti, nell’ambito di discipline agevolative dell’Unione europea e fornisce indicazioni per una corretta verifica del cumulo degli incentivi....

Readmore

Bonus ricerca e sviluppo: le regoleper la corretta verifica del cumulo

4 DAYS AGO
I contributi Ue che finanziano gli stessi progetti non inficiano il credito d’imposta nazionale, purché la loro somma non superi l’ammontare complessivo dei costi ammissibili
Con la risoluzione n. 12 del 25 gennaio 2017, l’Agenzia delle Entrate torna sul tema del cumulo del bonus ricerca e sviluppo con i contributi concessi, per gli stessi investimenti, nell’ambito di discipline agevolative dell’Unione europea e fornisce indicazioni per una corretta verifica del cumulo degli incentivi....

Readmore

Bonus ricerca e sviluppo: le regoleper la corretta verifica del cumulo

4 DAYS AGO
I contributi Ue che finanziano gli stessi progetti non inficiano il credito d’imposta nazionale, purché la loro somma non superi l’ammontare complessivo dei costi ammissibili
Con la risoluzione n. 12 del 25 gennaio 2017, l’Agenzia delle Entrate torna sul tema del cumulo del bonus ricerca e sviluppo con i contributi concessi, per gli stessi investimenti, nell’ambito di discipline agevolative dell’Unione europea e fornisce indicazioni per una corretta verifica del cumulo degli incentivi....

Readmore

Modifiche alla disciplina sulla liquidazione dell'IVA di gruppo
26 Feb 2017 23:00

? stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 24 febbraio 2017, n. 46, il Decreto MEF 13 febbraio 2017 il quale apporta alcune modifiche alla disciplina sulla liquidazione dell'IVA di gruppo al fine di adeguare il Decreto 13 dicembre 1979 alle disposizioni introdotte dall'art. 1, comma 27, Legge di bilancio 2017.In particolare, il provvedimento in oggetto prevede che:gli importi da versare a titolo di acconto IVA di dicembre e di acconto e saldo IVA annuale vanno determinati al netto delle eccedenze a credito di cui all'art. 30, D.P.R. n. 633/197;si considerano controllate le spa, sapa, srl, snc e sas le cui azioni/quote sono possedute in misura superiore al 50% del capitale, almeno dal 1? luglio dell'anno precedente quello di esercizio dell'opzione. Tale percentuale non tiene conto delle azioni prive del diritto di voto;l'ente o societ? controllante comunica all'Agenzia delle Entrate l'esercizio congiunto dell'opzione per la procedura di liquidazione dell'IVA di gruppo con la dichiarazione IVA presentata nell'anno solare a decorrere dal quale intende esercitare l'opzione;la dichiarazione di esercizio dell'opzione ha effetto fino alla revoca da esercitarsi secondo le modalit? e i termini previsti per la comunicazione dell'opzione. Ogni variazione dei dati relativi alle societ? controllate intervenuta nel corso dell'anno deve essere comunicata all'Agenzia delle Entrate entro trenta giorni con modello individuato con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate;sono soppressi gli obblighi di presentazione, in capo alla societ? controllante, dalle dichiarazioni annuali all'ufficio in cui ha il domicilio fiscale la controllante.Le nuove disposizioni si applicano a decorrere dal 1? gennaio 2017....

Nuovo modello della dichiarazione sostitutiva relativa al canone RAI
26 Feb 2017 23:00

Con Provvedimento 24 febbraio 2017, n. 39345, l'Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello, le relative istruzioni alla compilazione e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica della dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato. Con tale modello, il contribuente pu? dichiarare: di non detenere alcun apparecchio tv;che il canone ? dovuto in relazione all'utenza elettrica intestata ad altro componente della stessa famiglia anagrafica;la variazione dei presupposti di una dichiarazione sostitutiva precedentemente presentata.Nel citato Provvedimento, l'Agenzia evidenzia che, con il nuovo modello '?viene introdotta la possibilit? di indicare la data a decorrere dalla quale sussiste il presupposto attestato (ad esempio l'appartenenza alla stessa famiglia anagrafica di un soggetto intestatario di un'utenza elettrica su cui ? dovuto il canone)'.Si segnala che, per il periodo transitorio di 60 giorni dalla data di emanazione del Provvedimento, sar? possibile per il contribuente presentare sia il nuovo modello della dichiarazione sostitutiva sia quello precedentemente in uso, approvato con Provvedimento 24 marzo 2016....

Rottamazione e rilascio del DURC: Messaggio INPS
26 Feb 2017 23:00

L'INPS, con il Messaggio n. 824 del 24 febbraio 2017, interviene in materia di definizione agevolata (c.d. rottamazione) dei carichi affidati agli Agenti della riscossione negli anni compresi tra il 2000 e il 2016 ai sensi dell'art. 6 del DL n. 193/2016 come convertito nella Legge n. 225/2016.In particolare l'Istituto chiarisce che ai fini del rilascio del DURC positivo non ? sufficiente la presentazione dell'istanza, da effettuare entro il 31 marzo 2017 da parte degli interessati alla definizione agevolata, ma ? necessario il versamento delle somme in unica soluzione ovvero, in caso di richiesta di rateazione, il versamento della prima rata....

Approvata definitivamente la Legge di conversione del 'Decreto Milleproroghe'
23 Feb 2017 23:00

In data 23 febbraio 2017, la Camera ha approvato definitivamente la conversione in legge del c.d. 'Decreto milleproroghe' (D.L. 30 dicembre 2016, n. 244).Tra le numerose misure contenute nel suddetto Decreto, si riportano le pi? significative in ambito fiscale:per il 2017 la trasmissione in via telematica dei dati relativi alle fatture emesse e ricevute (nuovo spesometro) avr? cadenza semestrale (non trimestrale);? stato eliminato l'obbligo per le imprese di comunicare all'Amministrazione finanziaria i beni concessi in godimento ai soci o ai familiari dell'imprenditore;? stato reintrodotto fino al 31 dicembre 2017 l'obbligo di utilizzo del modello Intrastat per gli acquisti intracomunitari di beni e servizi;? stata prorogata al 31 dicembre 2017 la detrazione IRPEF del 50% dell'IVA pagata sull'acquisto di un'abitazione di classe energetica A o B direttamente dal costruttore;? stato abrogato l'obbligo per il locatore di inserire nella dichiarazione dei redditi i dati riguardanti il contratto di locazione a canone concordato al fine di poter usufruire dei benefici fiscali previsti dall'art. 8, Legge n. 431/1998;sono state introdotte numerose norme di coordinamento tra la nuova disciplina in materia di bilancio e le regole fiscali....

Ispettorato Nazionale del Lavoro: ulteriori indicazioni al personale ispettivo
23 Feb 2017 23:00

L'Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con Lettera circolare n. 2 del 22 febbraio 2017, ha fornito agli ispettori ulteriori indicazioni operative, che integrano la Circolare n. 2 del 25 gennaio 2017, sul coordinamento dell'attivit? di vigilanza.In particolare, per quanto riguarda la notificazione degli atti relativi ad accertamenti di carattere previdenziale ed assicurativo, viene precisato che l'assenza del logo INL sulle buste non appare ostativa alla corretta notificazione degli atti.Viene inoltre reso noto che l'INL, l'INPS e l'INAIL stanno elaborando tutta la modulistica (verbale unico di accertamento, verbale di primo accesso, verbale di sospensione dell'attivit? imprenditoriale, verbali di acquisizione di dichiarazioni ecc.) necessaria allo svolgimento delle attivit? da parte di tutto il personale ispettivo....

Accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesa...
23 Feb 2017 23:00

L'INPS, con il Messaggio n. 794 del 23 febbraio 2017, interviene in materia di accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti ai sensi del D.Lgs n. 67/2011, come modificato dalla Legge n. 214/2011.L'Istituto ricorda che, ai fini dell'accesso al pensionamento anticipato, il lavoratore deve trasmettere la relativa domanda e la necessaria documentazione entro il:1? marzo 2017, qualora perfezioni i prescritti requisiti entro il 31 dicembre 2017;1? maggio 2017, qualora perfezioni i prescritti requisiti dal 1? gennaio al 31 dicembre 2018,utilizzando la procedura telematica ovvero il Modulo AP 45 reperibile nella sezione Moduli del sito istituzionale....

Imposta di registro proporzionale sui decreti ingiuntivi a favore del fideiussore: Risoluzione
22 Feb 2017 23:00

Con Risoluzione 22 febbraio 2017, n. 22, l'Agenzia delle Entrate, alla luce del recente orientamento della giurisprudenza di legittimit?, ha fornito chiarimenti in merito al corretto regime di tassazione da applicare ai decreti ingiuntivi emessi a favore del fideiussore, il quale, precedentemente escusso dal creditore, agisce in via di regresso nei confronti del debitore principale.In particolare, l'Agenzia ha precisato che, in base alla Sentenza della Corte di Cassazione 9 ottobre 2015, n. 20266 e successive pronunce del medesimo tenore, gli atti giudiziari in questione sono soggetti a registrazione con applicazione dell'aliquota proporzionale al valore della condanna nella misura del 3 per cento, cos? come stabilito dall'art. 8, tariffa, parte I, D.P.R. n. 131/1986....

Imposta di registro proporzionale sui decreti ingiuntivi a favore del fideiussore: Risoluzione
22 Feb 2017 23:00

Con Risoluzione 22 febbraio 2017, n. 22, l'Agenzia delle Entrate, alla luce del recente orientamento della giurisprudenza di legittimit?, ha fornito chiarimenti in merito al corretto regime di tassazione da applicare ai decreti ingiuntivi emessi a favore del fideiussore, il quale, precedentemente escusso dal creditore, agisce in via di regresso nei confronti del debitore principale.In particolare, l'Agenzia ha precisato che, in base alla Sentenza della Corte di Cassazione 9 ottobre 2015, n. 20266 e successive pronunce del medesimo tenore, gli atti giudiziari in questione sono soggetti a registrazione con applicazione dell'aliquota proporzionale al valore della condanna nella misura del 3 per cento, cos? come stabilito dall'art. 8, tariffa, parte I, D.P.R. n. 131/1986....

Indice TFR del mese di gennaio 2017
22 Feb 2017 23:00

L'Istituto centrale di statistica ha reso noto che l'indice dei prezzi al consumo per il mese di gennaio 2017 ? pari a 100,6 punti.L'incidenza percentuale della differenza rispetto all'indice in vigore al 31 dicembre 2016 ? pari a 0,299103; il calcolo del coefficiente di rivalutazione si esegue sommando il 75% di tale valore con un tasso fisso dell'1,5% annuo, per cui si avr? un indice di rivalutazione del TFR pari a 0,349327%....

Other Articles